Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

F.A.Q. Dichiarazioni di valore

 

F.A.Q. Dichiarazioni di valore
  1. Che cos’è una “Dichiarazione di Valore in Loco” (DV)? A cosa serve?

    La Dichiarazione di Valore è un documento di natura informativa che descrive il titolo estero conseguito e fornisce ogni elemento utile per consentire, alle Autorità italiane competenti, una valutazione del titolo stesso ai fini del suo riconoscimento nell’ordinamento italiano ai sensi della normativa vigente. La Dichiarazione di Valore non implica alcun riconoscimento, equipollenza od omologazione del titolo di studio a cui fa riferimento.

  2. Come posso contattarvi?
    È possibile contattarci via email a questo indirizzo: scuole.londra@esteri.it.

  3. Dove posso trovare l’elenco di tutti i documenti necessari per richiedere una DV?
    L’elenco dei documenti necessari relativi ai titoli scolastici, accademici, o professionali da presentare per richiedere una Dichiarazione di Valore in Loco si trova sulla nostra pagina online al seguente link: http://conslondra.esteri.it/consolato_londra/it/i_servizi/per_i_cittadini/studi/dichiarazioni_di_valore 

  4. Dove posso scaricare il formulario di richiesta?
    Il formulario di richiesta può essere scaricato qui.

  5. Come posso ottenere un’equipollenza/equivalenza del mio titolo?
    L’equipollenza dei titoli stranieri ad analoghi titoli italiani è di esclusiva pertinenza delle Autorità italiane competenti (Ministero dell'Istruzione, Ministero dell’Università e Ricerca (MUR), Uffici Scolastici Provinciali, Università, ecc.): solo queste hanno infatti l’autorità a dichiarare l’equivalenza (detta equipollenza) dei titoli stranieri ad analoghi titoli italiani. La procedura di riconoscimento in Italia dei titoli di studio britannici, sia per il proseguimento degli studi (scuola/Università), che per fini lavorativi, prevede da parte del Consolato d'Italia territorialmente competente il rilascio della "dichiarazione di valore in loco". Il “compito” del Consolato è dunque unicamente quello di produrre, per chi ne fa richiesta, la Dichiarazione di Valore in Loco, documento necessario per fare richiesta di equipollenza all’Amministrazione italiana competente. Si prega di far riferimento alle disposizioni fornite dalle Amministrazioni competenti http://conslondra.esteri.it/consolato_londra/it/i_servizi/per_i_cittadini/studi/equipollenza_titoli/ 

  6. Abito in UK ma ho ottenuto il mio titolo che rientra nell’ordinamento scolastico/universitario di in un altro Stato, posso richiedere al Consolato di Londra una Dichiarazione di Valore?
    No, questo non è possibile. L’Ufficio titoli di Studio di questo Consolato può produrre una Dichiarazione di Valore in Loco solo se i titoli di studio/professionali rilasciati da istituti di istruzione secondaria/accademica o enti professionali ufficialmente riconosciuti dalle autorita’ britanniche, rientrano nell’ordinamento scolastico/universitario britannico.

    Esempio:

    Caso 1: Ho studiato presso The British School, New Delhi (India) e ho conseguito tre A level (che rientrano nell’ordinamento scolastico britannico). Per la DV devo rivolgermi al Consolato Generale di Londra e non all’Ambasciata d’Italia di New Delhi;

    Caso 2: Ho studiato a Londra presso la American University of London e ho conseguito un MBA (che rientra nell’ordinamento universitario statunitense). Per la DV devo rivolgermi all’Ambasciata d’Italia a Washington o a uno dei Consolati d’Italia presenti sul territorio USA.

  7. Devo includere una busta preaffrancata?
    • Se il richiedente desidera ricevere la DV e relativa documentazione presso un indirizzo UK, dovrà includere una busta formato A4 preaffrancata (preferibilmente Special Delivery) al momento della presentazione della domanda.
    • Se il richiedente desidera ricevere la propria DV e relativa documentazione presso un indirizzo non-UK (Italia inclusa), le spese di spedizione verranno calcolate secondo il Paese di destinazione e richieste agli interessati via email (assieme al pagamento delle tariffe consolari, se applicabili). In questo caso, è possibile includere una busta semplice formato A4 (non imbottita) non preaffrancata, completa di indirizzo del destinatario al momento della presentazione della domanda.

  8. Quale servizio postale posso utilizzare per inviarvi la documentazione?
    La scelta del servizio postale è a completa discrezione del richiedente. Si consiglia di optare per una spedizione tracciata, in modo da poter rintracciare i documenti spediti in ogni momento e verificarne la corretta consegna.

  9. A quale indirizzo devo inviare la richiesta?
    Si prega di inviare la richiesta, completa di tutta la documentazione necessaria, al seguente indirizzo:
    Ufficio Titoli di Studio
    Consolato Generale d'Italia
    "Harp House", 83/86 Farringdon Street,
    EC4A 4BL London

  10. Verrò avvisato quando riceverete la mia domanda con la relativa documentazione?
    Dato l’alto numero di richieste, non ci è possibile avvisare ciascun richiedente dell’avvenuta ricezione del plico di richiesta al momento della consegna da parte delle poste o di un corriere. Per questo motivo, invitiamo ad utilizzare una spedizione tracciata, che consenta di verificare autonomamente l’avvenuta consegna.

  11. La spedizione mi risulta recapitata al Consolato. Perché non ho ricevuto nessuna comunicazione da parte vostra?
    Dato l’elevato numero di richieste, non ci è possibile avvisare ciascun richiedente dell’avvenuta ricezione del plico al momento della consegna da parte delle poste o di un corriere. Generalmente, la prima comunicazione che il richiedente riceve da parte nostra è una email con la richiesta del pagamento delle tariffe consolari e/o spese di spedizione. Ciò, tuttavia, avviene dopo diversi giorni dalla consegna, all’interno del periodo di tempo di lavorazione di circa 30 giorni.

  12. La mia DV può essere gratuita?
    La DV viene rilasciata gratuitamente solo se è finalizzata al proseguimento degli studi. Per motivi di lavoro, il servizio è a pagamento, sia per i cittadini italiani che per i cittadini stranieri.

  13. Come posso dimostrare che la mia DV è finalizzata al proseguimento degli studi?
    Si può presentare, ad esempio, una prova d’iscrizione presso un qualsiasi Istituto di formazione universitaria o superiore (es: domanda di iscrizione, oppure una lettera che attesti l’iscrizione all’Università italiana).

    ATTENZIONE (per i soli cittadini italiani all’estero): è necessario presentare una prova di residenza (es.: iscrizione all’AIRE, intestazione e pagamento di utenze, presentazione del pagamento della council tax, estratto conto bancario) e prova di iscrizione all’Università italiana.

  14. Quanto costa una DV?
    Il costo di una “Dichiarazione di Valore in Loco” corrisponde agli articoli 66N e 72A del tariffario consolare. A questo, va aggiunto il costo delle spese di spedizione internazionale (variabile a seconda della destinazione), se il richiedente desidera ricevere la propria DV e relativa documentazione presso un indirizzo non-UK (Italia inclusa). Si prega di considerare queste cifre come indicative e soggette a possibili variazioni del Tariffario Consolare.

  15. Quando devo effettuare il pagamento?
    Il pagamento dovrà essere effettuato solo dopo che l’ufficio avr analizzato la pratica e comunicherà via email direttamente agli interessati l’importo esatto da versare ai sensi delle tariffe vigenti.

  16. Posso effettuare il pagamento prima di inviare la richiesta per la DV?
    Non è possibile effettuare il pagamento delle tariffe consolari prima che la richiesta sia stata esaminata dall’ufficio.

  17. Come posso effettuare il pagamento?
    Il pagamento può avvenire soltanto tramite bonifico bancario.

  18. Dove posso trovare informazioni per effettuare il bonifico?
    Tutte le necessarie informazioni verranno comunicate agli interessati via email.

  19. Posso pagare in euro o altra valuta rispetto a quella richiesta?
    I pagamenti a favore del Consolato Generale d’Italia a Londra devono essere effettuati esclusivamente in Lire Sterline (GBP). Euro ed altre valute non saranno accettate.

  20. Cosa si intende per traduzione del titolo di studio?
    Si intende la traduzione del “degree certificate/certificate/diploma”, come, ad esempio, di un Bachelor, un Master, ecc.

  21. Devo fornire una traduzione del diploma del titolo di studi?
    • È necessario includere una traduzione dall’inglese all’italiano dei titoli accademici di ogni livello (Bachelor, Master, MPhil, PhD) e dei Postgraduate Certificate of Education/Bachelor of Education, inclusi certificati QTS e Induction e per i titoli professionali.
    • Non è richiesta la traduzione dei Titoli di Scuola Secondaria (G.C.S.E., Advanced Subsidiary e Advanced Level).

  22. È necessario tradurre i Transcripts, il Diploma Supplement, la lettera di frequenza, o altri documenti che non siano il diploma del titolo di studi?
    No, non è necessario tradurre questi documenti.
    ATTENZIONE: Coloro i quali presentano richiesta per Postgraduate Certificate of Education/Bachelor of Education, corredati dai certificati QTS e Induction, sono pregati di fornire anche la traduzione di questi ultimi in aggiunta alla traduzione del titolo PGCE.

  23. Mi hanno richiesto l’autentica di traduzione da parte del Consolato del mio Diploma Supplement (o Transcript/Programmi di esame/Lettera di frequenza o altri documenti che non siano i titoli finali) come posso ottenerli?
    Questo Consolato non effettua autentiche di traduzione se non quelle previste da alcune norme di legge, di cui alla domanda 21). È possibile ottenere le traduzioni dei sopraelencati documenti rivolgendosi direttamente in Italia ad un traduttore giurato e richiedendo una traduzione giurata/asseverata. Ogni tribunale di zona dispone di un elenco dei "traduttori giurati", che compare nell'”Albo dei consulenti tecnici d’Ufficio (CTU)”, che è possibile consultare.

  24. È necessario che la traduzione del mio titolo sia asseverata?
    No, non è necessario ai fini dell’ottenimento di una Dichiarazione di Valore in Loco. La traduzione che si presenta verra’ autenticata a cura dell’Ufficio Titoli di studio, contestualmente al rilascio della DV.

  25. Il titolo deve essere tradotto da un traduttore professionista?
    Questo non è necessario ai fini dell’ottenimento di una Dichiarazione di Valore in Loco. La traduzione del solo titolo di studio può essere effettuata dall’interessato o da terzi, purché in possesso di adeguate competenze di lingua italiana.

  26. Vi ho già inviato una traduzione. Perché mi è stata richiesta un’altra volta via email?
    Perchè è necessaria una versione editabile per apportare modifiche di formattazione o perchè la traduzione non é adeguata.

  27. Confermate l’avvenuta ricezione di pagamento?
    Dato l’alto numero di richieste che processiamo quotidianamente, solitamente non scriviamo agli interessati per confermare la ricezione del pagamento. Se questo non ci perviene entro 15 giorni, saremo noi a sollecitare gli interessati.

  28. Posso avere una ricevuta di pagamento?
    Non si emettono ricevute per il pagamento delle tariffe consolari. Le percezioni consolari affisse sui documenti sono prova dell’avvenuto pagamento delle tariffe consolari e ne riportano il corrispettivo pagato (in lire sterline).

  29. È possibile richiedere la produzione di copie verificate e autenticate dei certificati originali ad un notaio non britannico?
    No, le copie dei certificati originali devono essere verificate e autenticate da Notai britannici.Una volta ottenuta la copia verificata e autenticata del documento dal “Notary Public”, questa va legalizzata per mezzo dell’apostille rilasciata dal Foreign, Commonwealth & Development Office (FCDO).

  30. Posso inviarvi il mio titolo originale legalizzato mediante apostille?
    Sconsigliamo vivamente di far circolare i diplomi originali in quanto essi sono copie uniche e – se smarriti – non possono essere riprodotti. Invitiamo pertanto a seguire la corretta procedura per produrre copia verificata e autenticata e legalizzata del titolo.

  31. Ho richiesto una copia conforme del mio titolo presso il mio Comune italiano. È valida ai fini della richiesta per una Dichiarazione di Valore?
    No, questo tipo di autenticazione non può essere accettato ai fini del rilascio di una Dichiarazione di Valore.


1313