Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Informazioni ai turisti

 

Informazioni ai turisti

 


1. COME RECARSI A LONDRA

Londra e’ raggiungibile dall’Italia via terra o via aerea. I collegamenti aerei sono assicurati giornalmente da Alitalia (www.alitalia.it), British Airways (www.ba.com) e da numerose altre compagnie, incluse le c.d. “low cost” (Easyjet, Ryanair, etc.). E’ facile prevedere che in occasione di eventi internazionali di rilievo e in prossimità delle festività (es. Natale, Capodanno o Pasqua) i prezzi vedano dei significativi aumenti. E’ sempre consigliabile pertanto prenotare il volo con congruo anticipo.

L’aeroporto di Heathrow (http://www.heathrow.com) e’ il principale scalo della città e si trova nella parte occidentale, a circa 30 km dal centro. Il collegamento più rapido con la città e’ assicurato dal treno Heathrow Express (viaggio di 15 minuti per la stazione di Paddington; https://www.heathrowexpress.com). In alternativa, la linea della metropolitana Piccadilly conduce verso il centro città in circa un’ora di percorrenza. Dall’aeroporto vi sono anche pullman di linea, oltre ai servizi di taxi.

Dall’aeroporto di Gatwick il modo più veloce per raggiungere il centro della città e’ il treno Gatwick Express (http://gatwickexpress.com), che parte ogni 15 minuti con un tempo di percorrenza di 35 minuti; in alternativa vi sono anche pullman di linea (http://www.nationalexpress.com)

Dall’aeroporto di Stansted parte il treno Stansted Express, che in 45 minuti conduce alla stazione di Londra di Liverpool Street (http://www.stanstedexpress.com

Londra e’ altresi’ raggiungibile via treno (http://www.nationalrail.co.uk) : il collegamento piu’ rapido con il continente e’ assicurato dall’Eurostar (www.eurostar.com), che collega tra l’altro Parigi o Bruxelles dalla stazione di St Pancras. Diverse compagnie di autobus (Eurolines, National Express) operano inoltre tra l’Italia e il Regno Unito (www.eurolines.it; www.nationalexpress.com).

Londra e’ raggiungibile altresi’ in auto: il canale della Manica puo’ essere attraversato via traghetto o tramite l’Eurotunnel (http://www.eurotunnel.com). Anche in questo caso si raccomanda di prenotare i passaggi in traghetto o via tunnel per tempo. 

ATTENZIONE: le Istituzioni italiane presenti nel Regno Unito non dispongono di particolari agevolazioni di prezzo per trasporti aerei, ferroviari o stradali. Le Istituzioni italiane non sono competenti in materia di emissione, tariffe e cancellazione dei biglietti aerei, ferroviari o autostradali. né possono intervenire in alcuna disputa tra il passeggero e la compagnia di trasporto.


2. DOVE PERNOTTARE

Trovare pernottamento a Londra può non essere facile e risultare molto costoso. Stante il costante, elevato flusso turistico, si consiglia di prenotare sempre l’alloggio per tempo e di non recarsi a Londra sprovvisti di una sistemazione. Per le prenotazioni si consiglia di avvalersi del sito internet http://www.visitlondon.com/

Le principali agenzie immobiliari inglesi offrono inoltre la possibilità di prenotare abitazioni private per brevi periodi (“short let”): si consiglia di visitare i rispettivi siti internet.

Per evitare brutte sorprese, si consiglia di avvalersi in alternativa delle principali agenzie di viaggio italiane o britanniche.

ATTENZIONE: le Istituzioni italiane presenti nel Regno Unito non dispongono di alloggi, ne’ di particolari agevolazioni di prezzo. Le istituzioni Italiane non sono responsabili né possono intervenire in alcuna disputa economica tra affittuario e proprietario, né intervenire in giudizio per conto di cittadini italiani.

 

3. TRASPORTI E VIABILITA' A LONDRA 

Per informazioni sui servizi di trasporto pubblico, si consiglia di visitare l’aggiornato sito internet http://www.tfl.gov.uk/

Qualora si preveda una permanenza più che sporadica in città, è consigliabile acquistare una “Oyster Card” – tessera ricaricabile che consente di utilizzare i mezzi pubblici con tariffe scontate rispetto all’acquisto del biglietto di corsa singolo. La Oyster Card è acquistabile nelle fermate delle metropolitane e in diversi negozi di alimentari/edicole.


4. SICUREZZA

In generale la situazione relativa alla sicurezza nel Paese è buona.

Il Regno Unito condivide con il resto dell’Europa il rischio determinato dal terrorismo internazionale. In Gran Bretagna il livello di rischio di attentati terroristici continua a rimanere elevato. In particolare, dopo il grave attentato del 7 luglio 2005 ed i successivi tentativi di perpetrare attentati anche molto gravi, le Autorità inglesi hanno intensificato i controlli ed altre misure considerate opportune nei luoghi ritenuti “sensibili” a possibili atti terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, ecc.. Si segnala che il Governo Britannico ha istituito il sito internet https://www.mi5.gov.uk, articolato in due principali sezioni accessibili all’utenza: una dedicata all’eventuale pericolo di attentati terroristici mentre l’altra centrata su generali norme di comportamento suggerite alla popolazione.

ATTENZIONE: Sono frequenti i borseggi, soprattutto a Londra nelle strade frequentate dai turisti o sui mezzi pubblici, mentre si registrano furti nelle stanze d'albergo di oggetti di valore e di documenti d'identità: si consiglia pertanto l’utilizzo delle cassette di sicurezza.

Lo scippo in metropolitana va segnalato alla British Transport Police (0800 40 50 40),  mentre lo scippo su un autobus puo’ essere segnalato alla Metropolitan Police Service (101). Sulle modalita’ piu’ frequenti di scippo, si segnala la pagina internet http://www.btp.police.uk/pickpockets/

In caso di fermo preventivo da parte delle autorita’ britanniche, le stesse provvedono a contattare un avvocato d'ufficio ed un interprete.

ATTENZIONE: Nel Regno Unito il senso di marcia dei veicoli è a sinistra. Si raccomanda, pertanto, di prestare la massima attenzione sia nella guida che nell'attraversamento delle strade.

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: www.dovesiamonelmondo.it

Si consiglia altresì di mantenersi aggiornati circa la situazione sulla sicurezza nel Regno Unito sul sito “Viaggiare Sicuri” (http://www.viaggiaresicuri.it)

In casi di situazioni di disordini o di minaccia alla sicurezza, si consiglia di seguire attentamente le direttive impartite dalle Autorità locali, nonché di tenersi costantemente aggiornati sugli sviluppi della crisi e di curare di essere reperibili, laddove possibile.

 5. NUMERI UTILI 

Il numero unico di emergenza e’ il 112. Il Pronto Soccorso risponde al numero : 999 e la Polizia allo 999 o al 112. Se non si parla bene inglese, rivolgendosi al 112 è possibile richiedere di poter parlare in italiano.

La polizia cittadina (Metropolitan Police Service) risponde al 101. La British Transport Police risponde allo 0800 40 50 40. 

AMBASCIATA D’ITALIA a LONDRA:
14 Three Kings Yard- London W1K 4EH
Tel: 0044 (0)20 73122200  attivo dalle 8.30 alle 18.00, dal lunedì al venerdì, e h24 nei fine settimana e nei giorni festivi.
E-mail: ambasciata.londra@esteri.it

Consolato Generale d'Italia - Londra
"Harp House", 83/86 Farringdon Street EC4A 4BL London
Tel.: 0044 (0)20 79365900

Cellulare di servizio: 0044 (0)7850 752 895 (attivo per le emergenze dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 22 e il sabato e la domenica dalle 9 alle 22).

Per i recapiti dei restanti uffici della RETE CONSOLARE NEL REGNO UNITO e la lista dei Consoli Onorari, Agenti consolari onorari e corrispondenti consolari, si consiglia di visitare la sezione "La rete consolare"

Altri numeri:

Istituto Commercio Estero:  Tel. 0044 (0)20-7389 0300 

Ente Nazionale per il turismo: Tel. 0044 (0)20-7408 1254 

Istituto Italiano di Cultura: Tel. 0044 (0)20-7235 1461 

Camera di Commercio: Tel. 0044 (0)20-7495 8191 



6. SITUAZIONE SANITARIA

La situazione sanitaria in generale è buona. Lo stato delle strutture medico-ospedaliere pubbliche e private è buono. I farmaci sono facilmente reperibili, anche se prioritariamente su presentazione di ricetta medica inglese.  Nel caso si usino farmaci particolari, e’ consigliabile portarne in quantità adeguata; qualora se ne rimanga sprovvisti, e’ opportuno portare con sé la prescrizione italiana recante il nome commerciale del prodotto e il principio attivo, per presentarsi poi al più vicino AeE (pronto Soccorso). Non sono presenti malattie endemiche nel Paese. Trattandosi di un Paese dell’Unione Europea, per ottenere l’assistenza sanitaria locale è necessario munirsi della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), detta Tessera Sanitaria, sostitutiva del mod. E 111, che viene distribuita in Italia dal Ministero dell’Economia e Finanze a tutti gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.



7. TELEFONIA

Possono essere utilizzate nel Regno Unito i cellulari della rete GSM degli operatori italiani in roaming. In alternativa e’ possibile acquistare una SIM card (“SIM only”) presso le rivendite dei principali operatori britannici. Sono altresì disponibili schede telefoniche prepagate per effettuare telefonate all’estero. Tra i principali operatori di telefonia mobile britannici, si segnalano: T-Mobile, Vodafone, Orange, Three, O2.  

E’ possibile chiamare in Italia con chiamata a carico del destinatario con l’operatore BT componendo il 155.

 

8. DOCUMENTI 

Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE.
Si segnala che spesso comportano notevoli disagi (fino al respingimento in frontiera) le carte d’identità in formato cartaceo rinnovate con timbro apposto dal Comune di appartenenza. Si consiglia di verificare prima della partenza che il documento d’identità non presenti danneggiamento alcuno.

Patente: Nel Regno Unito è consentito guidare con la patente di guida italiana in corso di validità

Viaggi all’estero dei minori: Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure di carta d’identità valida per l’espatrio.

Se si desidera che un minore di anni 14 viaggi con il proprio passaporto individuale accompagnato da una persona diversa dai genitori o affidato a personale di una compagnia aerea, è necessario che venga indicato su una dichiarazione separata il nome della persona, dell'Ente o della compagnia di trasporto a cui i minori stessi vengono affidati. La dichiarazione deve essere vidimata in Questura prima della partenza.

Qualora si desideri che il minore viaggi non accompagnato dal Regno Unito all’Italia, la dichiarazione di affido, (il cui modello può essere scaricato dal sito internet di questo Consolato Generale: /ConI_Servizi/Per_i_cittadini/Notarile/20-Info-Affidamento.htm), qualora non già vidimata in Questura, dovrà essere autenticata dall’Ufficio notarile del Consolato Generale, sito in 83/86 Farringdon Street - EC4A 4BL, di lunedì, martedì e giovedì dalle 9 alle 12,  senza previo appuntamento.

Visto d’ingresso: non necessario per i cittadini italiani e dei Paesi UE. E’ invece necessario per la maggior parte dei cittadini non-UE, anche se regolarmente residenti in Italia, dato che il Regno Unito non aderisce all’area di libera circolazione Schengen.

ATTENZIONE: Sono frequenti i furti di effetti personali (portafogli, borse, zainetti). Una volta entrati nel Paese, si invita pertanto a non portare con se’ il proprio documento, ma a lasciarlo piuttosto in luoghi custoditi (es. in albergo, appartamento etc.) e si consiglia di tenere una fotocopia in tasca dello stesso durante la visita dei luoghi turistici.

9. COSA FARE IN CASO DI FURTO/SMARRIMENTO DEL DOCUMENTO 

Il Consolato Generale puo’ rilasciare un documento provvisorio chiamato E.T.D. (Emergency Travel Document), con validità di 5 giorni, e valido per il solo rientro in Italia o nel Paese di residenza dove si risulta iscritti all’AIRE. Per maggiori informazioni sulla documentazione necessaria e sul costo dell'ETD, cliccare qui

Per ottenere un documento di viaggio occorre presentarsi in Consolato senza appuntamento dalle ore 9 alle ore 12 dal lunedì al venerdì, e il sabato dalle 9 alle 13.

NOTA BENE: Al di fuori di tali orari, NON sarà possibile rilasciare gli ETD, se non in casi di particolare, comprovata emergenza, segnalati al numero di cellulare:  0044 (0)7850 752 895. 

Si rende noto all’utenza che le carte d’identità oggetto di furto o smarrimento all’estero, in caso di rinvenimento, vengono di norma restituite agli Uffici consolari nella cui circoscrizione è avvenuto il furto o lo smarrimento.

Si invitano pertanto coloro che abbiano recentemente subito all’estero un furto/smarrimento e vogliano verificare se la propria carta d’identità sia stata rinvenuta, a contattare l’Ufficio consolare territorialmente competente per ulteriori informazioni in merito.

Si segnala che l’eventuale ritiro dei predetti documenti potrà avvenire, presso l’Ufficio consolare dove è avvenuto il rinvenimento, secondo le seguenti modalità:

- presso gli sportelli dell’Ufficio consolare;
-  su richiesta dell’interessato, tramite servizio postale con spese di spedizione a suo carico.

 

10. VALUTA

La valuta nel Regno Unito è la sterlina britannica ("pound", £ / GDP). La sterlina è formata da 100 centesimi ("pences"). Le banconote hanno tagli da £5, £10, £20 e £50. Le monete sono di 1p, 2p, 5p, 10p, 20p e 50p centesimi e di £1 e £2.

Nel centro di Londra si possono trovare numerose agenzie di cambio, spesso all'interno di banche, agenzie di viaggi, uffici postali, aereoporti, stazioni ferroviarie. Si suggerisce di confrontare i tassi di cambio dei vari operatori e di chiedere l’ammontare della commissione.

Le carte di credito, soprattutto Visa e Mastercard, sono accettate in gran parte dei ristoranti, bar, caffè e negozi di Londra. In tutta la città sono presenti numerosi bancomat (ATM). La maggior parte di essi accetta carte internazionali con il simbolo Visa, Plus, Mastercard, Cirrus o Maestro. Qualora si disponga di un conto corrente non britannico, potranno essere addebitate delle commissioni ad ogni prelievo: si suggerisce di chiedere informazioni a riguardo alla propria banca prima di partire.

Sono accettate le carte prepagate Postapay purché rechino i 16 numeri identificativi; non sono accettate le carte prepagate
Postapay con solo 6 numeri.

In caso di indisponibilità di contante, e’ possibile farsi mandare una rimessa dall’Italia tramite agenzie quali la Western Union, presente in diverse zone della citta’ e aperte solitamente anche di sabato e domenica (per un elenco delle agenzie, con i rispettivi orari di apertura: http://www.westernunion.co.uk. Qualora si parli inglese, si puo’ contattare la Western Union al numero verde
0800 833 833 per avere istruzioni; in caso contrario dall’Italia si potrà chiamare il numero verde 800 220055 per avere informazioni su come inviare denaro al posto piu’ vicino al luogo dove si trova il richiedente: la rimessa in denaro puo’ essere fatta per telefono e viene effettuata entro un’ora; chi riceve i soldi deve identificarsi con un documento. E’ possibile chiamare in Italia con chiamata a carico del destinatario con l’operatore BT componendo il 155.

 

11. CONSIGLI E AVVERTENZE

Sono frequenti i furti di effetti personali (portafogli, borse, zainetti), soprattutto a Londra nelle strade frequentate dai turisti o sui mezzi pubblici. Una volta entrati nel Paese, si invita pertanto a non portare con se’ il proprio documento, ma a lasciarlo piuttosto in luoghi
custoditi (es. in albergo, se in cassetta di sicurezza, a casa etc.) e si consiglia di tenere una fotocopia in tasca dello stesso durante la visita dei luoghi turistici;

Le Istituzioni italiane presenti nel Regno Unito non dispongono di particolari agevolazioni di prezzo per trasporti aerei, ferroviari o stradali. Le Istituzioni italiane non sono competenti in materia di emissione, tariffe e cancellazione dei biglietti aerei, ferroviari o
autostradali.

Le Istituzioni italiane presenti nel Regno Unito non dispongono di alloggi, ne’ di particolari agevolazioni di prezzo. Per evitare brutte sorprese, si consiglia di ricorrere alle principali agenzie di viaggio italiane o britanniche o ai principali agenti immobiliari britannici,
che offrono formule “short let” (affitti brevi).

Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: www.dovesiamonelmondo.it

Si consiglia altresì di mantenersi aggiornati circa la situazione sulla sicurezza nel Regno Unito sul sito “Viaggiare Sicuri” (http://www.viaggiaresicuri.it)

In casi di situazioni di disordini o di minaccia alla sicurezza, si consiglia di seguire attentamente le direttive impartite dalle Autorità locali, nonché di tenersi costantemente aggiornati sugli sviluppi della crisi e di curare di essere reperibili, laddove possibile.

Si consiglia di recarsi in aeroporto con oltre due ore di anticipo, stanti gli accresciuti controlli di sicurezza.

Per aggiornamenti relativi alla mobilità in città, prima di ogni spostamento si consiglia di consultare il sito internet “Transport for London” (http://www.tfl.gov.uk)

Nel Regno Unito il senso di marcia dei veicoli è a sinistra. Si raccomanda, pertanto, di prestare la massima attenzione sia nella guida che nell'attraversamento delle strade.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Puo’ essere utile prima di partire dotarsi di travelers cheque in alternativa al contante, stanti i frequenti episodi di borseggi. Allo stesso scopo, si consiglia di informarsi preventivamente sulle modalita’ di trasferimento e di ricezione di denaro dall’Italia (orari di apertura delle agenzie, numeri di telefono, documenti richiesti).

 


285