Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQ-patenti-guida

 

FAQ-patenti-guida

Patenti di guida italiane

Nel Regno Unito è consentito guidare con la patente di guida italiana in corso di validità (cliccare qui per maggiori informazioni)


Che cosa deve fare il cittadino italiano stabilmente residente in Gran Bretagna (e quindi iscritto all'Aire: anagrafe degli italiani residenti all'estero) quando la propria patente di guida italiana è in procinto di scadere o è scaduta da meno di tre anni?


Il cittadino italiano residente in Gran Bretagna (Inghilterra, Galles e Scozia) (* Per l'Irlanda del Nord vedere il paragrafo relativo) la cui patente di guida è in procinto di scadere o è scaduta (da non più di tre anni) è tenuto a convertire la patente di guida italiana in una patente di guida britannica in osservanza delle disposizioni emanate con la Direttiva europea 91/439 del 29 luglio 1991 (art.1).

L'Ente britannico competente per la conversione delle patenti di guida è:
D.V.L.A. (Driver and Vehicle Licensing Agency)

Per informazioni o contatti, visitare il sito della DVLA  (cliccare qui)


(*) Il cittadino italiano residente in Irlanda del Nord:
per poter richiedere la conversione della patente di guida dovrà rivolgersi all'autorità competente di seguito indicata dimostrando di essere residente in Irlanda del Nord o in Gran Bretagna da almeno sei mesi:


DVLNI (cliccare qui per il sito internet)



Cosa si deve fare per richiedere la conversione della patente?


Ritirare presso gli uffici postali i moduli previsti per convertire le patenti di guida estere in patenti di guida britannica (Mod. D1 e Mod 750 necessario per richiedere la patente plastificata).
Seguire le istruzioni riportate e compilare i moduli.
Inviare i moduli compilati, la patente italiana, un documento di identità (passaporto italiano, carta di identità), una fotografia formato tessera e l'importo richiesto.

Si Suggerisce:

  • di conservare una fotocopia della patente italiana e del documento di identità;
  • di inviare la documentazione al D.V.L.A. (Drive and Vehicle Licensing Agency) a mezzo raccomandata ed accludere all'interno una seconda busta pre-affrancata per raccomandata, con il proprio indirizzo necessaria per la restituzione della documentazione.



Cosa deve fare il connazionale residente all'estero, iscritto Aire, quando smarrisce o gli viene rubata la patente di guida italiana?

Lo Stato italiano non emette duplicati delle patenti smarrite o rubate ai connazionali residenti all'estero. Essi dovranno pertanto richiedere la patente britannica.
Occorre richiedere all'Autorità italiana che ha rilasciato la patente dichiarata smarrita/rubata, un attestato concernente gli estremi della patente stessa che confermi che tale patente non sia soggetta a revoca o sospensione per qualsiasi motivo e che specifichi, inoltre, che tale dichiarazione è richiesta "ad uso conversione della patente di guida italiana in patente di guida britannica". Il suddetto attestato dovrà essere corredato da una traduzione semplice in lingua inglese . Successivamente seguire la procedura descritta al punto precedente.


Cosa deve fare il connazionale che ristabilisce in Italia la propria residenza?

Può convertire la patente britannica in patente di guida italiana oppure mantenere la patente britannica facendola però riconoscere (andare su
http://www.aci.it/index.php?%20id=439#580).

Tuttavia, per maggiori informazioni è necessario rivolgersi all'Ufficio della motorizzazione della Provincia nella quale si intende stabilire la residenza.


Che cosa deve fare il connazionale temporaneamente domiciliato in Gran Bretagna la cui patente di guida è scaduta o in procinto di scadere?

Si deve procedere al rinnovo in Italia presso le Autorità competenti.


131