Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Chi può ottenere la carta d'identità

 

Chi può ottenere la carta d'identità

Gli Uffici consolari italiani all'estero possono rilasciare la Carta d'Identità Cartacea (C.I.C.), e NON quella elettronica (Legge n. 296/2006). Tale servizio è riservato esclusivamente ai cittadini italiani regolarmente residenti nel Paese estero (presso la propria Circoscrizione Consolare) e registrati presso l'Anagrafe Consolare (AIRE) del Consolato competente per Circoscrizione i cui dati anagrafici siano già presenti nella banca dati ANAGAIRE elaborata dal Ministero dell'Interno in collaborazione con gli Uffici A.I.R.E dei Comuni italiani. La presenza dei dati anagrafici in A.I.R.E. è condizione imprescindibile per avviare la richiesta di rilascio della Carta d’Identità Cartacea (CIC). 

A partire dal 14 Maggio 2011, in analogia con quanto stabilito dall'Art.14 della legge 21 Novembre 1967, n. 1185, gli Uffici consolari italiani all'estero possono rilasciare la Carta d'Identità Cartacea (C.I.C.) a favore di tutti i cittadini italiani, indipendentemente dalla loro età. Qualora pertanto il richiedente non sia ancora iscritto all’AIRE o, pur essendo registrato all’anagrafe consolare, non risulti nella banca dati AIRE del Ministero dell’Interno, il Consolato Generale dovrà attendere l’aggiornamento di prassi prima di procedere alla stampa e al rilascio del documento.

Si ricorda che la domanda di iscrizione all’AIRE viene processata nei termini di legge di 180 giorni. L’aggiornamento a seguire della banca dati del Ministero dell’Interno può richiedere periodi di tempo variabili. 

Per maggiori informazioni sulla iscrizione all’AIRE, cliccare qui.

I connazionali non iscritti in AIRE o il cui nominativo non sia nella banca dati AIRE del Ministero dell’Interno che necessitino di un documento di identità, potranno fare domanda di ETD (Foglio di viaggio provvisorio), secondo la procedura qui descritta. In casi di estrema e comprovata urgenza, essi potranno anche fare domanda di Passaporto, ma l’ufficio consolare dovrà acquisire preventivo nulla osta e delega dalla Questura competente. Per maggiori informazioni sul rilascio del Passaporto di urgenza, cliccare qui.

 


309