Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ELEZIONI EUROPEE 2019 - Cittadini Italiani residenti all'estero che intendono esercitare il diritto di voto in Italia

Data:

26/03/2019


ELEZIONI EUROPEE 2019 - Cittadini Italiani residenti all'estero che intendono esercitare il diritto di voto in Italia

Il Ministero dell’Interno ha comunicato le seguenti modalità per l’esercizio del diritto di voto da parte dei cittadini italiani residenti all’estero in occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo che si terranno in Italia il 26 maggio 2019.

Come previsto dall’art. 38 della Legge . 18/1979 (che determina le modalità di svolgimento delle elezioni europee), il cittadino italiano residente in altro Paese UE potrà esercitare il diritto di voto attivo nel Comune di iscrizione AIRE previa comunicazione entro il giorno precedente alla data delle elezioni al Sindaco, purché non abbia esercitato il diritto di voto in precedenza presso i seggi istituiti dalla sede consolare di riferimento nel Paese UE di residenza.

L’elettore potrà quindi recarsi al seggio presso il Comune di iscrizione AIRE munito del certificato elettorale spedito dal Ministero dell’Interno. Il certificato deve essere munito di talloncino di controllo che permetta di accertare la mancata espressione del voto presso il Paese UE di residenza.

Nel caso in cui l’elettore non sia in possesso del certificato elettorale, non l’abbia ricevuto o l’abbia smarrito, il Comune provvederà all’emissione di un nuovo certificato elettorale previa dichiarazione da parte dell’elettore di non aver esercitato il diritto di voto all’estero.

Si ricorda che rendere dichiarazioni mendaci relative alle circostanze di cui sopra e/o l’espressione di più di un voto costituisce un reato a rilevanza penale.

Si rammenta, infine, che nei territori indicati nell’elenco sottostante sottoposti alla sovranità del Regno Unito non vengono istituite sezioni elettorali. Gli elettori ivi residenti, pertanto, riceveranno apposita comunicazione dal Ministero dell’Interno per esercitare il diritto di voto in Italia. I territori sono: Anguilla, Bermuda, Georgia del Sud e Sandwich Australi, Gibilterra, Guernsey, Isola di Man, Isole Cayman, Isole Falkland, Isole Pitcairn, Isole Turks e Caicos, Isole Vergini Britanniche, Jersey, Montserrat, Sant’Elena, Territorio Britannico dell’Oceano Indiano.

ATTENZIONE!!! In ragione del processo della BREXIT, non è possibile al momento stabilire con certezza se sarà possibile per i cittadini italiani residenti nel Regno Unito esercitare il diritto di voto per i candidati italiani al rinnovo del Parlamento Europeo presso i seggi organizzati dai Consolati Generali di Londra ed Edimburgo in occasione della prossima consultazione elettorale. La possibilità di esercitare il diritto di voto è legata alla permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea alla data delle elezioni. Pertanto, in caso di uscita del Regno Unito prima della data delle elezioni il procedimento elettorale sarà interrotto.

 


1087