Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Evento “Promuovere le imprese biotech in Italia”

Logo blu

Mercoledì 15 marzo si è svolto presso l’Istituto Italiano di Cultura di Londra l’evento “Promuovere le imprese biotech in Italia” patrocinato dal Consolato Generale di Londra ed organizzato da United Italian Societies (UIS) e l’ente no-profit “Nucleate”. L’incontro è stato aperto dal Console Generale a Londra, Domenico Bellantone, che nel dare il benvenuto ai partecipanti ha sottolineato l’importanza del percorso di collaborazione avviato dal Consolato con gli studenti italiani delle principali università britanniche. “Investire sugli studenti italiani nel Regno Unito – ha proseguito il Console Generale – significa investire sul futuro dell’Italia in questo Paese. Saranno questi giovani, nei prossimi anni, a rappresentare nei rispettivi ambiti di specializzazione al meglio l’Italia e le sue eccellenze”.  Durante l’evento si è discusso di come far crescere l’ecosistema biotecnologico in Italia seguendo alcune buone prassi del mondo anglosassone e sono stati forniti consigli pratici su come creare start-up nel settore. L’organizzazione Nucleate infatti è un network composto da accademici, investitori ed esperti industriali ed ha già facilitato la creazione di 107 nuove aziende.

L’evento ha visto la partecipazione di molti studenti grazie al coinvolgimento di United Italian Societies, l’associazione nata proprio nella Sede del Consolato Generale nel dicembre 2021 il cui scopo è di rafforzare il coordinamento tra le Italian Societies presenti nelle Università britanniche e la collaborazione con le Istituzioni. Appena due settimane fa si è svolto alla London School of Economics il primo simposio organizzato da UIS, al quale hanno   partecipato il Ministro della Giustizia Nordio e tanti ospiti italiani di fama internazionale. Mentre a dicembre era stata lanciata l’iniziativa UIS-Consolato Generale “Studenti unITi”, interamente gestita da giovani studenti e studentesse italiane, che fornisce supporto in ambito consolare in coordinamento con la Sede di Londra.