Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Patenti Britanniche in Italia

Circolare in Italia con Patente Britannica

Le patenti di guida britanniche sono valide per la circolazione sul territorio della Repubblica Italiana fino ad un anno dalla data di acquisizione della residenza anagrafica del titolare in Italia.

Turisti e visitatori possono quindi utilizzare la propria patente di guida britannica senza la necessità di ottenere un international driving permit o una traduzione ufficiale in lingua italiana del documento. Nel caso in cui si intenda noleggiare un veicolo, è tuttavia consigliabile verificare i termini specifici del noleggio direttamente ed in anticipo con la compagnia privata di proprio interesse.

I titolari di patente britannica che, invece, trasferiscano la propria residenza anagrafica in Italia, potranno utilizzare la patente fino ad un anno dalla data del trasferimento. Successivamente, dovranno richiederne la conversione in patente di guida italiana.

 

Conversione di Patente Britannica in Patente Italiana

I titolari di patente di guida britannica che trasferiscono la propria residenza anagrafica in Italia possono ottenerne la conversione in patente italiana presso l’Ufficio di Motorizzazione Civile competente per territorio.

Ciò include le patenti smarrite e rubate, scadute da meno di 5 anni e le patenti britanniche ottenute a loro volta per conversione di patente italiana o di uno stato con il quale l’Italia abbia uno specifico accordo bilaterale.

Per tutte le informazioni, gli interessati dovranno rivolgersi direttamente ed autonomamente all’Ufficio di Motorizzazione Civile competente per il proprio Comune di residenza.

 

Torna a patenti di guida