Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Riacquisto della cittadinanza

A partire dal 16 agosto 1992 (entrata in vigore della legge 91/92), l’acquisto di un’altra cittadinanza non comporta più la perdita di quella italiana.

I cittadini italiani nati in Italia che hanno acquistato la cittadinanza britannica prima del 16 agosto 1992 hanno perso la cittadinanza italiana. Possono riacquistarla, senza perdere quella britannica, sulla base della residenza in Italia. (cliccare qui per consultare la lista della documentazione necessaria).

Le donne italiane che si sono coniugate con cittadini britannici prima del 1.1.1949, hanno acquistato involontariamente la cittadinanza britannica e perso quella italiana. Possono riacquistare la cittadinanza italiana con una dichiarazione. (cliccare qui per consultare la lista della documentazione necessaria).

Le donne che si sono sposate dopo il 1.1.1949 ed hanno acquistato la cittadinanza britannica, l’hanno acquistata volontariamente e hanno quindi perso la cittadinanza italiana. (cliccare qui per consultare la lista della documentazione necessaria).

Chi ha acquistato la cittadinanza straniera dopo il 31.3.2001 non è più tenuto a comunicarlo alle Autorità italiane.