Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Notifica all’estero di atti giudiziari ed extragiudiziari

NB: Questo servizio è esclusivamente interistituzionale e non viene erogato a favore del pubblico

Questo Consolato Generale d’Italia a Londra è competente per la notificazione di atti entro la propria circoscrizione consolare (art. 37 del D.Lgs. 71/2011). Si rammenta che nel Regno Unito sono presenti due ulteriori rappresentanze italiane competenti per l’erogazione dei servizi consolari: il Consolato Generale ad Edimburgo ed il Consolato a Manchester. È sempre possibile verificare quale sia la sede consolare di competenza per il proprio caso specifico utilizzando lo strumento disponibile a questa pagina.

 

COME PRESENTARE RICHIESTA DI NOTIFICA ALL’ESTERO

Gli atti da notificare tramite questo Consolato Generale d’Italia a Londra possono essere trasmessi sia tramite PEC, all’indirizzo con.londra.notarile@cert.esteri.it (opzione preferibile), sia tramite posta raccomandata internazionale, all’indirizzo:

Ufficio Notarile
Consulate General of Italy
83/86 Farringdon Street
London EC4A 4BL
United Kingdom

 

COSA INSERIRE NELLA RICHIESTA DI NOTIFICA ALL’ESTERO

Per poter procedere con la notificazione di un atto ad un destinatario all’interno della propria circoscrizione consolare, il Consolato deve ricevere una copia dell’atto da notificare ed una lettera di richiesta contenente:

  1. I dati del destinatario della notifica (nel caso di persone fisiche: nome, cognome, data e luogo di nascita);
  2. Indirizzo di destinazione della notifica:

A – Per notifiche il cui destinatario sia cittadino straniero, soggetto diverso da persona fisica o cittadino italiano NON iscritto all’AIRE, è indispensabile che l’indirizzo di destinazione dell’atto venga indicato nella richiesta di notificazione. Il Consolato non può reperire queste informazioni poiché il Regno Unito non dispone di un’anagrafe della popolazione residente alla stregua di quella italiana, e le istituzioni britanniche non possono divulgare dati personali sensibili relativi a persone fisiche.

B – Nel caso di cittadini italiani regolarmente iscritti all’AIRE, invece, qualora non fosse possibile rinvenire l’indirizzo di residenza dal Comune di iscrizione, il Consolato indirizzerà la notifica all’indirizzo presente nell’anagrafe consolare;

  1. Indirizzo email PEC al quale si desidera ricevere relazione della notifica.

Non sono necessarie traduzioni dall’italiano.

 

RELAZIONE DELLA NOTIFICA

Trascorsi i termini di consegna e giacenza della posta raccomandata secondo le procedure in vigore presso i servizi postali britannici, il Consolato provvederà a certificare l’esito della notifica fornendone relata, esclusivamente via PEC, all’indirizzo indicato nella richiesta.

In caso di urgenza, gli Ufficiali Giudiziari e gli avvocati competenti possono sollecitare l’invio di una relata tramite email, scrivendo all’indirizzo notarile.londra@esteri.it. Si prega tuttavia di notare che nella maggior parte dei casi non è possibile fornire relazione certa di notifica prima di almeno tre settimane dalla spedizione dell’atto da parte del Consolato.

 

COSTI

Le spese postali per la notificazione di atti all’estero sono completamente a carico del Consolato.

Nel caso in cui si intendesse richiedere la restituzione di un atto la cui notifica non sia andata a buon fine, le spese per la restituzione saranno a carico del richiedente. Eventuali richieste di restituzione devono essere presentate scrivendo a notarile.londra@esteri.it. L’Ufficio risponderà fornendo informazioni dettagliate sulla procedura.

 

Torna a Servizi Notarili