Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Richiedere un Certificato

Certificati anagrafici: possibilità di richiederli online e gratuitamente

Si comunica che, a partire dal 15 novembre 2021, i cittadini iscritti nelle anagrafi italiane (sia APR che AIRE) hanno la possibilità di richiedere direttamente online diversi tipi di certificati anagrafici. Il rilascio di tali certificati è gratuito e naturalmente possibile solo a condizione di avere un’identità digitale (CIE, Spid o CNS), dal momento che tale modalità è ormai l’unica in Italia per accedere ai servizi telematici erogati dalla Pubblica Amministrazione (ANPR).

N.B. Il consolato non gestisce l’ANPR.

Il sito al quale è necessario connettersi è https://www.anagrafenazionale.interno.it/servizi-al-cittadino/  

I certificati che si possono richiedere, per sé oppure per i familiari conviventi anagraficamente, sono:

  • Anagrafico di nascita
  • Anagrafico di matrimonio
  • di Cittadinanza
  • di Esistenza in vita
  • di Residenza
  • di Residenza AIRE
  • di Stato civile
  • di Stato di famiglia
  • di Stato di famiglia e di stato civile
  • di Residenza in convivenza
  • di Stato di famiglia AIRE
  • di Stato di famiglia con rapporti di parentela
  • di Stato Libero
  • Anagrafico di Unione Civile
  • di Contratto di Convivenza

CERTIFICATI RILASCIATI DALL’UFFICIO STATO CIVILE

ATTENZIONE: Prima di inoltrare la richiesta il richiedente si accerti della propria posizione AIRE sul sito dell’Anagrafe della Popolazione Residente ANPR (ANAGRAFE NAZIONALE)

L’Ufficio Stato Civile emette, esclusivamente in favore degli iscritti all’AIRE in questa circoscrizione consolare, i seguenti certificati attestanti situazioni ricavate dagli archivi anagrafici e validi solo nei rapporti con altri privati (ad es. patronati, notai, compagnie di assicurazioni etc.) e non nei confronti di altri Enti pubblici:

– Certificati di stato civile

– Certificati di stato di famiglia

– Certificato contestuale

– Certificato di concordanza anagrafica

– Certificato di Nulla Osta al matrimonio

 Certificato di iscrizione nello schedario consolare individuale

I certificati sopra descritti possono essere rilasciati in italiano o in inglese. Nel caso vengano richiesti in entrambe le lingue la richiesta riguarderà due certificati e il costo da pagare sarà doppio.

– NOTA BENE: Questo Consolato Generale NON emette certificati di nascitamatrimonio, morte, divorzio, perché di competenza ESCLUSIVA del Comune in Italia.

COME CHIEDO I CERTIFICATI CHE MI INTERESSANO?

Procedura per la richiesta:

La procedura è esclusivamente postale.

Occorre inviare, utilizzando una spedizione Special Delivery, all’indirizzo:

Consulate General of Italy – Registry Office
“Harp House”
83/86 Farringdon Street
London EC4A 4BL

la seguente documentazione:

  1. modulo di richiesta compilato (cliccare qui per il modulo di richiesta) -Mod. n. 20;
  2. fotocopia di un documento di identità valido;
  3. documentazione specifica (ad esempio per la concordanza anagrafica, lo stato di famiglia o la capacità matrimoniale);
  4. una busta Special Delivery, preaffrancata (non datata) e completa con l’indirizzo UK a cui il Consolato potrà inviare il certificato. Senza tale busta, il certificato non verrà inviato;
  5. un Postal Order con importo corretto (V. Tabella delle Tariffe Consolari), acquistabile presso gli Uffici Postali e intestato al Consolato Generale di Londra. Il nome dell’intestatario del certificato deve essere scritto in modo leggibile dietro il Postal Order.

ATTENZIONE: Il Postal Order deve essere spillato al modulo di richiesta ed intestato con le seguenti parole: “Consolato Generale d’Italia – Londra”.  Non vanno aggiunte altre specifiche intestazioni (ad esempio non va indicato il nome dell’ufficio o indirizzo del consolato). 

CHE CERTIFICATO MI SERVE?

1 . Il Certificato di stato civile è un certificato che attesta lo status del connazionale (nubile, celibe, divorziato). Affinché il certificato corrisponda alla situazione attuale del connazionale, accertarsi della regolarità della propria posizione in AIRE (registrazione atti di nascita, eventuale registrazione matrimonio e/o divorzio, indirizzo di residenza aggiornato).

CostoArt. 2b  della Tabella delle Tariffe Consolari

 2. Il Certificato contestuale è un certificato che attesta contemporaneamente stato civile, cittadinanza e residenza del richiedente. Affinché il certificato corrisponda alla situazione attuale del connazionale, accertarsi della regolarità della propria posizione in AIRE (registrazione atto di nascita, eventuale registrazione matrimonio e/o divorzio, indirizzo di residenza aggiornato).

CostoArt. 8  della Tabella delle Tariffe Consolari

 3. Il Certificato di stato di famiglia è un certificato per la cui completezza si consiglia di allegare apposita dichiarazione attestante composizione e residenza del nucleo familiare del richiedente. Affinché il certificato corrisponda alla situazione attuale del connazionale, accertarsi della regolarità della propria posizione in AIRE (registrazione atti di nascita, eventuale registrazione matrimonio e/o divorzio, indirizzo di residenza aggiornato).

CostoArt. 8  della Tabella delle Tariffe Consolari

  4. Il Certificato di Concordanza Anagrafica viene rilasciato in quei casi in cui vi sia discordanza tra più documenti di identità riferiti ad una persona. Ad esempio, la donna che abbia già mutato il proprio cognome in quello da coniugata secondo i costumi del Regno Unito ed in procinto di richiedere il passaporto britannico, se necessario, potrà ottenere da questo Consolato Generale un certificato di concordanza anagrafica. In tal caso occorrerà la preliminare registrazione del matrimonio, copia del passaporto italiano con indicazione cognome del coniuge nella quarta pagina e prova del cognome con cui la donna è conosciuta in UK (anche una generica bolletta, estratto bancario etc.). Si richiede, peraltro, di allegare autodichiarazione dalla quale si evincano chiaramente i nomi rispetto ai quali va certificata l’identità di persona.

CostoArt. 8  della Tabella delle Tariffe Consolari

      5. Certificati per matrimonio:

  • Certificato di Capacità Matrimoniale: viene rilasciato qualora il cittadino italiano intenda sposarsi all’estero (Italia esclusa) in uno dei Paesi che hanno ratificato la Convenzione di Monaco del 05.09.1980 (Austria, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Moldova, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svizzera, Turchia) che è esente da legalizzazione e traduzione poiché le varie voci sono già tradotte nelle lingue convenute dai Paesi firmatari.

E’ necessario compilare sia il formulario n.20 che il formulario specifico (n. 22) indicando inoltre i dati dell’altro nubendo, anche se straniero ed inviare la fotocopia del suo documento di identità.

CostoArt. 2d  della Tabella delle Tariffe Consolari

  • Nulla Osta al Matrimonio:  Per i cittadini italiani che intendano sposarsi all’estero (Italia esclusa) in Paesi non firmatari della Convenzione di Monaco (v. sopra), il Nulla Osta al Matrimonio coincide con il certificato di stato civile o con il certificato contestuale, dal quale si evince lo stato civile libero.

Costo: v. importi per Certificato di Stato Civile e/o Certificato contestuale

      6. Iscrizione nello schedario consolare è un certificato che attesta l’attuale iscrizione del connazionale al registro dei residenti all’estero specificando il corrente indirizzo.

CostoArt. 68 più Imposta di bollo NAA (attenzione trattasi di due somme) della Tabella delle Tariffe Consolari

 A COSA SERVONO I CERTIFICATI?

Valore giuridico dei certificati di Stato Civile, Stato di Famiglia, Contestuale.

A seguito dell’entrata in vigore della legge di stabilità (L. 183/2011), dal 1° gennaio 2012, agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati per provare stati, fatti e qualità personali da esibire ad altre pubbliche amministrazioni ed ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40, D.P.R. 445/2000). Pertanto a far data dal 1° gennaio 2012, nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i cittadini non potranno utilizzare tali certificati. I certificati anagrafici emessi dal Consolato Generale di Londra avranno valore giuridico solo se utilizzati nei rapporti con altri privati ed i richiedenti si assumeranno l’onere della prova amministrativa di stati, fatti e qualità personali tramite dichiarazioni sostitutive di certificazioni (art. 46 D.P.R. 445/2000). Pertanto i suddetti certificati possono essere rilasciati solo con l’indicazione “non utilizzabile per la Pubblica Amministrazione”.

FAQ

Posso allegare alla richiesta una busta 1st class anziché Special Delivery?

Il tipo di spedizione per ricevere a casa il certificato è a vostra scelta. Tuttavia la Special Delivery garantisce che il plico venga ricevuto in 24/48 ore dalla spedizione, mentre la 1st class non offre questa garanzia e la consegna potrebbe avvenire dopo vari giorni.